Salerno, lite tra cugini finisce in tragedia: 28enne rischia la vita

salernoUn’altra tragedia familiare consumata nel Mezzogiorno. Stavolta il teatro del barbaro omicidio è Eboli, precisamente nella frazione di Santa Cecilia, nel salernitano, dove una lite tra cugini è sfociata come peggio non poteva.

Un uomo di 28 anni ha infatti accoltellato suo cugino – della stessa età dell’aggressore – con delle forbici domestiche.

Il 28enne colpito dall’arma da taglio è stato subito soccorso e trasportato in ospedale a Battipaglia, dove si trova ricoverato in condizioni gravissime ed è in pericolo di vita. Sul posto dove è avvenuto il tragico omicidio sono in corso i sopralluoghi dei carabinieri, che stanno svolgendo le dovute indagini.

Dagli accertamenti effettuati dalle forze dell’ordine, è emerso che l’aggressore aveva problemi psichiatrici e per diverso tempo era stato ricoverato in alcune case di cura.

Attualmente non è ancora chiaro quale possa essere il movente dell’aggressione e cosa possa aver spinto l’uomo ad arrivare a tanto, ma è certo che i due cugini erano in contrasto da diversi anni.

I due fendenti inferti dall’aggressore hanno colpito la vittima al collo, provocandogli ferite gravissime che lo stanno mettendo in pericolo di vita. La tragedia è avvenuta a casa della vittima, dove l’aggressore si era recato. E’ stato il padre del ragazzo ferito ad allertare il 112.