Trasferimento ‘corrotto’, chiesti 2 anni di reclusione per Neymar!

neymarE’ pesantissima la richiesta formulata dall’accusa nel processo per frode e corruzione nei confronti dell’ex presidente del Barcellona Sandro Rosell e della stella blaugrana Neymar.

Per l’accusa, infatti, il trasferimento del brasiliano dal Santos ai blaugrana nell’estate 2013 sarebbe avvenuto in forma illegale: per questo la richiesta è di due anni di carcere e 10 milioni di euro di multa per Neymar e cinque anni di reclusione per Rosell.

Il procuratore dell’Audencia Nacionale, Josè Perals, ha poi chiesto l’archiviazione per l’attuale presidente del Barca, Josep Maria Bartomeu, per mancanza di prove. Tuttavia, nella requisitoria, Perals chiede anche una multa da 8,4 milioni per il Barça e di 7 milioni per il Santos. Non solo: nel mirino del procuratore sono finiti anche i genitori dell’attaccante brasiliano. Perals, infatti, ha chiesto due anni di reclusione per il padre e un anno per la madre e una multa di 1,4 milioni per l’azienda di famiglia N & N. Chiesti 10 milioni di multa anche per ciascuno dei genitori di Neymar.

La prima investigazione sul prezzo pagato dal Barcellona per Neymar è partita nel gennaio 2014 dal pubblico ministero di Madrid. Fu scoperto, infatti, che alcuni documenti contenevano delle informazioni contraddittorie, tra cui i soldi versati effettivamente nelle casse dei genitori del brasiliano.