Uccise la deputata laburista, ergastolo per Thomas Mair

jocoxE’ stato condannato all’ergastolo Thomas Mair, l’omicida della deputata laburista Jo Cox, barbaramente assassinata il 16 giugno scorso nel villaggio inglese di Birstall, presso Birmingham.

La Cox era fieramente avversaria della Brexit, ovvero di chi voleva la Gran Bretagna fuori dall’euro: una posizione poi risultata maggioritaria nel referendum – tenutosi una settimana dopo il brutale omicidio – che ha visto la sconfitta dei sostenitori del “Remain”.

L’Alta Corte Penale ha pronunciato la sentenza di ergastolo dopo dieci giorni di processo che ha riconosciuto colpevole di omicidio premeditato il 53enne giardiniere disoccupato.

Secondo il collegio presieduto dal giudice Stuart Wilkie, la motivazione principale è da ricercare nell’odio politico, pur riconoscendo l’affezione da turbe psichiche di Mair, risultato un estremista di destra e un acceso sostenitore dei movimenti più reazionari anche all’estero.

“L’imputato non ha spiegato le ragioni del proprio gesto, ma la Procura è stata nondimeno in grado di dimostrare che, spinto dall’odio, perpetrò con premeditazione il delitto, un atto di terrorismo avente l’obiettivo di tradurre in pratica la sua ideologia”, ha commentato in un comunicato Sue Hemming, portavoce dell’ufficio del pubblico ministero.

Thomas Mair in aula si era proclamato non colpevole, ma aveva rinunciato a difendersi. Adesso per lui si spalancheranno le porte del carcere a vita.