Bari, ruba il portafoglio ad un paziente: arrestata infermiera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

infermieraladraL’hanno fermata mentre aveva ancora la refurtiva in tasca, proprio all’interno dell’ospedale dove lavorava. Stiamo parlando di un’infermiera del reparto di neurologia del plesso ospedaliero “Di Venere” di Bari, accusata di aver sottratto il portafoglio ad un paziente. 

Il paziente, ricoverato da poco in ospedale, stava svolgendo un prelievo, quando l’infermiera è riuscita a sottrargli il portafogli: ma il paziente scippato, accortosi del furto, ha cominciato ad urlare per richiamare l’attenzione dei medici, che hanno facilmente smascherato l’infermiera ‘ladra’.

Il paziente, un 38enne, si era infatti accorto che l’operatrice sanitaria preposta al prelievo si era allontanata senza preoccuparsi di ritirare il campione. Il malato ha scoperto che gli mancava il portafogli dal cassetto del comodino e immediatamente si è messo a urlare richiamando alcuni medici in visita.

Una volta intervenuti, i medici hanno tenuto ‘a bada’ la 28enne infermiera e hanno allertato il 112. Quando sono intervenuti, i carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva ancora presente in una delle tasche della donna e le 20 euro sottratte al paziente nell’altra tasca.

Il furto è avvenuto martedì mattina mente ieri, mercoledì 23 novembre, presso il tribunale di Bari, si è svolta l’udienza per direttissima nel corso della quale l’infermiera è stata condannata a 8 mesi di reclusione e a 200 euro di multa.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!