Camion bomba in Iraq: almeno 80 morti, decine i pellegrini iraniani uccisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:57

Una nuova strage in Iraq, nella periferia a sud di Hilla, a 120 km da Baghdad, che ha provocato decine di morti. Un autocarro pieno di esplosivo questa mattina ha ucciso almeno 80 pellegrini, la maggior parte dei quali iraniani in pellegrinaggio, ad Hilla, sud di Baghdad, in Iraq. “Ci sono almeno 70 morti, meno di 10 sono iracheni, il resto sono iraniani” ha sostenuto il capo del comitato di sicurezza per il governatore di Babilonia, il cui capoluogo è proprio la città colpita dall’esplosione, Hilla.

iraqIn particolare l’esplosione sarebbe avvenuta nel villaggio di Shomali, situato a 120 km a sud est della capitale irachena. Lo scoppio, secondo le prime informazioni, sarebbe avvenuto all’interno di una stazione di benzina, dove erano parcheggiati degli autobus con a bordo pellegrini sciiti che stavano facendo ritorno da una cerimonia religiosa tenutasi nella città di Karbala. Sono almeno ottanta i morti, ma potrebbero aumentare a causa della presenza di innumerevoli feriti anche gravi.

La notizia è stata diffusa dai funzionari della polizia irachena e ripresa da France Presse. “Almeno sette autobus con pellegrini erano all’interno della stazione di benzina al momento dell’esplosione” ha detto a France Presse, la testata che ha riportato la notizia, un colonnello della polizia locale.