Manchester, ragazza colpita in viso al Mc Donald’s da un estraneo

mcdonalds-meganQuesta mattina Megan Westlotorn, una ragazza di 18 anni originaria di Londra ma trasferitasi a Manchester per ragioni di studio, stava facendo la fila al Mc Donald’s per fare la sua ordinazione, quando è stata aggredita da un ragazzo per il semplice fatto di appartenere ad una città diversa.

Durante l’attesa Megan ha cominciato ad interagire con un ragazzo, una normale conversazione per ingannare l’attesa, che le chiedeva cosa facesse nella vita. Il dialogo tra i due era disteso e piacevole, almeno finché Megan non ha rivelato al suo interlocutore che era originaria di Londra, “Ha cambiato repentinamente atteggiamento“, racconta Megan al ‘The Sun‘, ed ha cominciato ad insultarla: “Ha cominciato ad urlarmi contro ed offendermi. Mi ha chiamato fo…a sudista, una fo…a vagabonda che odiava i londinesi“.

La ragazza spaventata da quell’atteggiamento aggressivo ed immotivato ha detto al suo interlocutore che non aveva intenzione di continuare una conversazione così stupida, ha fatto un passo indietro e si è diretta verso il bagno. Questo furente le si è scagliato addosso e le ha dato un pugno in faccia lasciandola sanguinante sul pavimento del fast food. In seguito la ragazza ha sporto denuncia alla polizia ed ha chiesto ai propri contatti di fare attenzione per rintracciare il suo aggressore ed aiutare le indagini.