“Ho ricevuto minacce di morte per colpa di Mourinho!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

Editorial use only. No merchandising. For Football images FA and Premier League restrictions apply inc. no internet/mobile usage without FAPL license - for details contact Football Dataco  Mandatory Credit: Photo by BPI/REX Shutterstock (4931278ae)  Chelsea's doctor Eva Carneiro appears to have an argument with Jose Mourinho manager of Chelsea    during the Barclays Premier League match between  Chelsea and Swansea  played at Stamford Bridge, London  Barclays Premier League 2015/16 Chelsea v Swansea City Stamford Bridge, Fulham Rd, London, United Kingdom - 8 Aug 2015

Gli amanti del calcio, in particolare gli appassionati della Premier League inglese, si ricorderanno ciò che accadde l’8 agosto 2015 durante Chelsea – Swansea City.

Thibaut Courtois, il portiere della squadra di casa, è stato espulso dall’arbitro Michael Oliver e Gomis ha realizzato su rigore il gol del 2-2. Il Chelsea sta soffrendo molto. Ad un certo punto va a terra anche Hazard, infortunato: lo staff medico parte senza l’autorizzazione di Mourinho (coach del Chelsea) a soccorrere il giocatore belga. In particolare, il tecnico portoghese se la prende con Eva Carneiro, medico del Chelsea, che con la sua iniziativa costringe così la squadra a giocare in nove.

La dottoressa ha provato a giustificarsi, dicendo che era stato l’arbitro a chiedere di soccorrere Hazard, ma in conferenza stampa Mourinho è una furia: “Il mio staff deve capire cosa succede, altrimenti dimostra di non essere all’altezza“. Detto, fatto: la dottoressa viene licenziata. Seguirà un braccio di ferro lungo mesi in tribunale.

“Dal quel giorno la mia vita è cambiata – dice oggi Eva Carneiro – Ho ricevuto insulti, minacce di morte e di violenza sessuale, soprattutto attraverso i social network. Non li utilizzo molto, ma è facile nascondersi dietro una tastiera, nell’anonimato, e dar sfogo alla propria cattiveria. Chi lo fa è un codardo”.