Maltempo in Liguria, sgomberati tre palazzi a Genova

genovaIl maltempo che si è abbattuto sull’Italia negli ultimi giorni ha provocato danni in diverse zone del Paese, causando anche decessi e dispersi.

Una delle situazioni peggiori si è registrata in Liguria. La furia del torrente ha infatti eroso le fondamenta di un edificio nel quartiere genovese di Quezzi. I vigili del fuoco sono subito intervenuti per verificare la stabilità dell’edificio, e dopo un primo sopralluogo non hanno avuto alcun dubbio: il civico 65 di Via Portazza andava immediatamente sgomberato per rischio crollo. 

Nella sottostante via Daneo sono stati sgomberati altri due palazzi, perchè interessati dal possibile crollo dell’edificio eroso dal torrente: ecco perchè le persone rimaste senza casa sono circa 130, con le famiglie costrette a rifugiarsi da parenti e amici.

Già una ventina di giorni fa c’era stato un primo cedimento del terreno (segnalato al Comune, che era intervenuto per mettere in sicurezza) che si trova sotto al palazzo. Ma ieri sera la situazione è peggiorata notevolmente. “Stavo guardando la televisione, quando ho sentito un tonfo – racconta un abitante di via Daneo al “Secolo XIX” – Poi nessun rumore e non ho dato importanza alla cosa, sino a quando non ho udito nella notte il boato che ha accompagnato la frana che ha portato via il muro”.

Il sindaco Doria ha parlato di situazione complicatissima, e ha puntato il dito contro la cementificazione.