15enne pestato a Napoli e ridotto in fin di vita, fermato il fratello della fidanzatina

A Napoli un ragazzino di 15 anni è stato ridotto in fin di vita da un pestaggio furioso, terrificante. Il ragazzino, che ha subito ieri la feroce aggressione, si trova al Fatebenefratelli da tutta la notte. I medici gli hanno asportato la milza per cercare di salvarli la vita, il 15enne ha subito delle lesioni molto gravi. La prognosi è riservata. Gli inquirenti sono chiamati a ricostruire che cosa sia accaduto a quel ragazzino, aggredito probabilmente da un adulto, tanto gravi sono le sue condizioni.

schermata-2016-11-28-alle-09-50-44Quando è arrivo al pronto soccorso, il 15enne era senza sensi, vomitava sangue e aveva emorragie interne. Un pestaggio davvero violento, quello che aveva subito. Intanto il Pm ha fermato un 20enne, che sarebbe il fratello della fidanzatina del 15enne, per sentire la sua versione dei fatti sull’aggressione del ragazzino.

I Carabinieri hanno ricostruito l’aggressione in questo modo: il ragazzo e la sua fidanzatina, assieme a degli amici, erano andati a Pozzuoli per il sabato sera ed al ritorno sarebbero stati aggrediti violentemente. Il gruppetto ha trovato rifugio nella casa di un amico a Posipilio, ma per il 15enne le condizioni erano davvero gravi ed è stato portato dai suoi genitori all’ospedale dove è stato operato d’urgenza.