L’attrice di ‘Streghe’: “Stuprata dal mio produttore, che ha poi diffuso video hard”

rosepaigePoco più di un  mese fa l’attrice Rose McGowan che interpretava Paige Matthews nella fortunata serie americana “Streghe“, ha raccontato di essere stata stuprata dal suo produttore, dicendo che Hollywood non è il mondo dorato che sembra essere dall’esterno. La confessione choc dell’attrice è stata fatta su Twitter. Sul social network spiega che il suo ex fidanzato ha venduto alcuni video hard proprio al suo stupratore con il solo obiettivo di screditarla. I video sono stati infatti diffusi. Rose McGowan è da tempo in prima linea per i diritti delle donne negli Stati Uniti ma a quanto pare sta pagando a caro prezzo la sua battaglia e il suo impegno politico e sociale.

L’attrice della serie “Streghe” ha spiegato anche il perché non denunciò la violenza subita: “Un’avvocatessa penalista me lo sconsigliò, perché avendo girato alcune scene di nudo in passato non avrei mai potuto vincere contro il capo degli studios”. E poi, sempre su Twitter racconta: “Da Hollywood ai media, tutti sapevano di questo segreto ma ovviamente, hanno sempre parlato male di me e adulato il mio stupratore. Ecco perché le donne non denunciano”. Ma Rose non si arrende e continua la lotta che è stata apprezzata da molte donne negli USA. Nell’ultimo cinguettio l’attrice ha sbottato: “È ora di un po’ di dannata sincerità in questo mondo”.