Molfetta, pregiudicato ucciso da colpo alla testa: arrestato un uomo

Un uomo di 54 anni, Antonio Andriani, pregiudicato per alcuni reati di droga, è stato trovato ferito ed in gravissime condizioni nell’androne della propria casa a Molfetta, in provincia di Bari, venerdì sera attorno alla mezzanotte. Quando l’uomo è stato soccorso e portato al Policlinico di Bari, era in gravissime condizioni, ed infatti è morto la mattina seguente.

molfettaL’agguato è avvenuto nella sua casa, e la vittima era in pigiama, fattore che ha fatto presumere agli inquirenti che Andriani conoscesse l’assassino (o gli assassini). Secondo i vicini, che hanno sentito dei rumori, l’uomo sarebbe stato rincorso prima che gli venisse sparato un unico colpo in testa, fatale per la sua gravità-

L’uomo era stato condannato nel 1990 a 15 anni di reclusione per traffico di stupefacenti. Non si esclude che possa essere stata una vendetta legata ad un reato commesso qualche anno prima. Sul fatto indagano i Carabinieri della compagnia di Molfetta.
Intanto, un 44enne è stato fermato, sarebbe estraneo agli archivi della polizia, e per ora è sospettato di essere il killer che nella serata di venerdì ha sparato ed ucciso Antonio Andriani. Per ora non è noto alcun movente dell’omicidio. Non sono state date ulteriori informazioni sulle sue generalità.