Juve, che guaio: Bonucci torna a Gennaio. Marotta pensa ad Ivanovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:35

Genoa CFC v Juventus FC - Serie ANon bastavano le tre ‘pere’ di Marassi a turbare il sonno di Massimiliano Allegri, che ha visto la sua Juventus soccombere sotto i colpi del Genoa di Juric. I rossoblu nel primo tempo hanno praticamente dominato la Vecchia Signora, siglando tre reti in mezz’ora e non concedendo nulla alla compagine che sembrava ormai già avviata verso la conquista di un comodo (ennesimo) scudetto.

Invece il vantaggio di Madama si è assottigliato dopo i risultati della quattordicesima giornata: la Juve ora ha 4 punti (e non più 7) di margine sulle dirette inseguitrici, Milan e Roma, e 5 sulla straordinaria Atalanta, che sabato farà visita allo Juventus Stadium per una “sfida scudetto” impensabile fino ad un paio di mesi fa.

Ma come dicevamo, oltre alla sconfitta la Juve deve fare i conti anche con gli infortuni. La frattura del perone terrà fuori dai campi Dani Alves per almeno due-tre mesi. Ma ancora più grave è la lesione del bicipite femorale accorsa al leader della difesa bianconera, Leonardo Bonucci: la diagnosi prevede tempi di recupero tra i 45 e i 60 giorni, come riportato anche dal comunicato della stessa Juventus.

Ecco perchè Marotta si sta cautelando: oltre al centrocampista (forse due) previsto per Gennaio (Witsel?), l’ad dei bianconeri sta puntando anche Branislav Ivanovic, attualmente in forze al Chelsea di Conte. L’assalto era previsto per giugno, ma vista l’assenza di Bonucci è probabile che la Juve provi a portare già a gennaio a Torino l’esperto difensore serbo.

Intanto, i bianconeri sono attesi da un dicembre di fuoco: oltre alle tre dure sfide di campionato (Atalanta, Torino e Roma), c’è anche la partita di Champions con la Dinamo Zagabria (da vincere per chiudere al primo posto nel girone) e la Supercoppa Italiana a Doha, contro un Milan sempre più in salute. 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!