Morte Fidel Castro, Obama non andrà ai funerali

obamaLa popolazione cubana si sta recando in massa a L’Avana per rendere omaggio a Fidel Castro, deceduto venerdì 25 novembre all’età di 90 anni. La partecipazione sarà imponente: oggi a l’Avana è infatti in programma una celebrazione di massa e anche alcuni grandi leader del mondo fanno la fila per omaggiare Castro.

Ma non tutti. Le defezioni saranno molte, anche da parte di alcuni dei capi di stato più importanti del pianeta.

Su tutti, quella del presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, che non presenzierà alle esequie del “leader maximo”, così come sarà assente anche il suo vice, Joe Biden. Evidentemente Obama, che pure negli ultimi tempi era riuscito a realizzare un enorme passo in avanti nelle relazioni tra i due Paesi, ha dovuto cedere alle pressioni interne: in particolare, ha pesato il ‘niet’ di parte dei repubblicani (è di ieri il tweet di Newt Gingrich, esponente GOP ed ex speaker della Camera) e dell’establishment del neo presidente Donald Trump.

L’assenza di Obama è stata resa nota da Josh Earnest, portavoce della Casa Bianca: “Né il presidente né il vice presidente andranno a Cuba per le esequie del ‘lider maximo’. Un annuncio sarà fatto – ha aggiunto Earnest – nell’ipotesi che sia inviata una delegazione”.

Non ci sarà neppure Justin Trudeau, il premier canadese già nell’occhio del ciclone nel suo Canada per aver definito Castro un “leader rimarchevole”, né il presidente francese François Hollande e il russo Vladimir Putin: in rappresentanza di Mosca ci sarà il presidente della Duma, così come per la Germania ci sarà l’ex cancelliere Gerard Schroder invece di Merkel.