Disastro aereo Chapecoense, nuove informazioni: “L’aereo non era adatto a percorrere quelle tratte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:46

Dopo la terribile tragedia dell’aereo in Colombia, che è precipitato ieri appena a sud di Medellin portando con sé 75 vite e sterminando quasi completamente la squadra di calcio di serie A Chapecoense del Brasile, sono state trovate due scatole nere e si discute sul perché di un incidente tanto terribile. Tra i sopravvissuti, il portiere jadson Follmann, 24 anni, che ha subito però l’amputazione della gamba destra. Numerosi esperti, però, sostengono che l’aereo sia andato oltre le sue possibilità. 

incidenteSecondo alcuni esperti avrebbe superato la sua autonomia di volo affrontando un viaggio di 3mila km dal luogo di partenza, Santa Cruz de la Sierra in Bolivia, fino a Medellin. Il velivolo infatti sarebbe progettato per brevi distanze, e per questo non si capisce come mai sia stato impiegato per effettuare un viaggio di quasi 3mila km, ben oltre le sue capacità di autonomia.

Intanto si sta cercando di ricostruire anche l’incidente per capire che cosa abbia concretamente causato la caduta del veicolo. Per ora si propende per l’ipotesi del guasto elettrico alla cabina, ma ci sono ancora tanti aspetti da scoprire, per questo si analizzeranno le scatole nere allo scopo di comprendere la dinamica del terribile incidente che ha calciato 75 vite.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!