USA, Trump nomina Steven Mnuchin ministro del Tesoro

mnuchinE’ Steven Mnuchin il nuovo capo di Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. A confermarlo è stato lo stesso direttore finanziario della campagna elettorale di Donald Trump. Mnuchin, ex partner di Goldman Sachs, produttore cinematografico, era un nome che circolava già da molto tempo sia tra le fonti vicine al neo Presidente USA Donald Trump che tra i media statunitensi.

E’ la terza volta che un uomo di Goldman Sachs sale allo scranno più alto del Dipartimento del Tesoro. In passato era toccato a Henry M. Paulson Jr., sotto il presidente George W. Bush, e a Robert E. Rubin, con Bill Clinton.

Una nomina che si pone in ‘antitesi’ con buona parte della campagna elettorale portata avanti dal magnate repubblicano, improntata principalmente sulla spinta “anti-establishment” e contro i poteri forti di Wall Street. Proprio Donald Trump, in uno spot elettorale, aveva dipinto il chief executive di Goldman Sachs come la personificazione dell’elite globale che aveva ”derubato la working class”.

Nell’intervista rilasciata alla CNBC, Mnuchin ha anche annunciato il nome del nuovo ministro del Commercio, che sarà l’investitore miliardario Wilbur Ross. 

Ross, 78 anni, è considerato il ‘re della bancarotta’ per la sua attività di rilevare aziende in crisi con grandi potenzialità e rivenderle con grandi profitti.