Brescia, si reca nella villetta dei genitori deceduti, ma è occupata da una coppia di marocchini

Vicenda a dir poco incredibile in provincia di Brescia, a Bagnolo Mella. Un uomo aveva ereditato una villetta dai propri genitori: il padre era morto da poco, e gliel’aveva lasciata. L’uomo però, avendo anche un’altra abitazione, si recava in quella dei genitori saltuariamente. Qualche giorno fa però i vicini di casa gli consigliarono di recarsi a far visita al suo appartamento, dal quale venivano, a detta dei vicini, rumori sospetti.

casa-occupataL’uomo si reca a Bagnolo Mella e quando tenta di aprire la porta, scopre con amarezza che le chiavi non girano nella serratura. Ovviamente qualcuno l’aveva fatta cambiare. L’uomo allora si rivolge ai Carabinieri della stazione locale, i quali intervenuti sfondano la porta per scoprire la verità. Dentro la villetta c’era una coppia di marocchini, 36 e 38 anni, sorpresi a dormire al momento dell’ingresso dei carabinieri e dell’incredulo proprietario.

I due non solamente avevano fatto cambiare la serratura, ma ben altro: erano riusciti a fare l’allacciamento della corrente, della luce e del gas. In che modo sia stato possibile per due soggetti che non sono i proprietari e neppure i legali conduttori dell’appartamento fare i contratto, questo resta da capire. In ogni caso, i due sono stati denunciati per invasione di edificio e occupazione abusiva di proprietà privata e sfrattati.