Esplode raffineria a Sannazzaro de Burgundi: incendio ancora in corso

1834187_1480606579-k4yh-u1100122464988ox-1024x576lastampa-itUn incendio si è divampato oggi pomeriggio alla raffineria di Eni di Sannazzaro de Burgundi nel polo industriale della Bassa Lomellina. Secondo le prima ricostruzione della dinamica dell’incidente, le fiamme sarebbero divampate per un’esplosione nell’ala Est dell’impianto Eni. Tuttora sono in corso ulteriori accertamenti anche se le fiamme ancora divampano nella zona e negli edifici della raffineria. Sul posto ci sono diversi carabinieri e vigili del fuoco intervenuti da tutti i distaccamenti del comando provinciale, oltre alle squadre interne di sicurezza. L’episodio è avvenuto alle 15.40 di oggi pomeriggio. Secondo alcuni testimoni oculari si sarebbe generata una “palla di fuoco alta decine di metri“.

Il Comune di Sannazzaro in provincia di Pavia in Lombardia ha diramato tramite social network un comunicato rivolto ai cittadini della zona: “Rimanete chiusi – si legge sulla pagina del Comune di Sannazzaro de Burgundi – dentro le vostre abitazioni o cercate riparo nel locale chiuso più vicino”. Inoltre lo stesso comune ha confermato e che fortunatamente non ci sono né vittime né “persone ferite”. Ma secondo le prime notizie non si possono escludere che ci siano dei feriti. Sempre a Sannazzaro si verificò, 5 mesi fa, un episodio simile a causa dell’esplosione dell’Isola 6 dell’impianto. All’epoca un giovane operaio 30 enne rimase ustionato.