Milano: studentessa morta di meningite, 120 persone sottoposte a profilassi

meningite-a-milanoBen 120 persone sono state sottoposte a profilassi precauzionale, in seguito alla morte, avvenuta nella giornata di ieri, di una studentessa di Chimica della Statale di Milano. La giovane è deceduta al Niguarda di Milano e, come confermato dalla Ats Metropolitana che ha sottolineato che a Milano non vi è alcun allarme meningite, per precauzione 120 persone che sono state a contatto con la ragazza sono state sottoposte a profilassi. Si tratta del secondo decesso, a causa di meningite, a Milano: nel mese di luglio era infatti morta una ragazza che frequentava il medesimo laboratorio universitario della studentessa di Chimica ma i due casi non sarebbero da loro collegati come sottolineato gli specialisti che, per precauzione, stanno comunque confrontando i campioni di meningite prelevati dalle due giovani.

Giorgio Ciconali, responsabile dell’Igiene Pubblica della Ats Metropolitana ha comunque confermato che a Milano non vi è alcuna allarme meningite, patologie che purtroppo, come ha dichiarato all’Ansa, “ogni tanto si ripresenta, per fortuna con numeri relativamente bassi. E’ ovvia la preoccupazione nelle persone quando il decesso avviene in una ragazza di 24 anni, e pochi mesi dopo che un’altra ragazza, che lavorava nello stesso laboratorio dell’Università Statale di Milano, era deceduta per la stessa causa. Ma – ha ribadito – si tratta di un fatto abbastanza eccezionale, che ha stupito anche noi: al momento, comunque, non ci sono elementi per legare i due casi“.

Daniele Orlandi