Morte Martina Rossi, secondo l’autopsia la ragazza cadde dal balcone fuggendo dagli aggressori

Martina Rossi era una ragazza di vent’anni che il 3 agosto del 2011 è morta tragicamente precipitando da un balcone di albergo alle Baleari, dove si trovava in vacanza. L’ipotesi della sua morte era stata archiviata come un suicidio o come una ragazzata; secondo la prima ricostruzione infatti la ragazza stava facendo “balconing”, moda assurda diffusa fra i giovani di scavalcare i balconi o di gettarsi direttamente in piscina dalla terrazza della stanza. Per l’autopsia però la verità è un’altra.

martinaRiesumando il corpo di Martina, sono state evidenziate abrasioni sulla spalla e graffi alle braccia che non sarebbero compatibili con una caduta. Si delinea piuttosto l’ipotesi che la studentessa genovese sia caduta dal balcone mentre cercava di scappare ad una violenza sessuale da parte di due ragazzi che si trovavano nella stanza. La Procura di Arezzo ha firmato l’avviso di chiusura indagine per due giovani aretini, per il reato di morte come conseguenza di altro reato e tentata violenza sessuale.

I due giovani erano stati convocati come testimoni, ma dei microfoni piazzati nella saletta avevano permesso agli inquirenti di rilevare delle conversazioni che parlavano di tentativo di violenza sessuale, quando al tempo ancora nessuno ne aveva parlato. Adesso dopo anni la verità potrebbe venire a galla.