Padova, trovato il corpo dello studente georgiano scomparso dieci giorni fa

Il suo corpo è stato trovato nella tarda mattina di mercoledì, nel fiume che costeggia il Terranegra, a Padova. Da dieci giorni i vigili del fuoco cercavano Karlo Godoladze, il ricercatore 26enne di origini georgiane del quale non si avevano notizie da domenica 20 novembre. Il giovane studente sembrava scomparso nel nulla, purtroppo ieri è stato confermato che il corpo ritrovato nelle acque del fiume era il suo: ogni speranza è quindi svanita.

schermata-2016-12-02-alle-09-28-12Il ragazzo era a Padova per studiare. Nato e cresciuto a Tbilisi, studiava scienze politiche e per questo motivo era venuto fino in Italia. Il giovane viveva a Padova assieme ad altri ragazzi in un appartamento. Sono stati proprio i suoi coinquilini a denunciare la scomparsa dello studente georgiano, dato che domenica 20 novembre non aveva fatto ritorno nell’appartamento, lasciando anche passaporto e cellulare spento.

Probabilmente per non essere rintracciato. Il ragazzo era stato poi visto per l’ultima volta in zona Gattamelata, quindi più nessuna notizia. Mercoledì un corpo è stato notato in acqua da alcuni passanti: subito le forze dell’ordine ed i vigili del fuoco, allertati dai passanti, avevano ipotizzato che si potesse trattare proprio del ricercatore, notizia confermata più tardi. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di suicidio.