Roma: Stephen Hawking ricoverato al Gemelli per un problema respiratorio

hawking-romaIl famoso astrofisico Stephen Hawking era giunto a Roma lunedì sera approfittando della cerimonia in onore del teorizzatore del Big Bang, Fraçois Lemaitre (fisico e sacerdote di origine belga), che si è tenuta quest’oggi in Vaticano, per visitare la città eterna e fare conoscenza con Papa Francesco, occasione in cui i due hanno avuto modo di esporre la propria idea sull’origine del Big Bang (traendone conclusioni ovviamente divergenti).

Durante la cerimonia in onore di Lemaitre, Hawking avrebbe dovuto tenere un discorso in suo onore (d’altronde tutte le teorie che ne hanno caratterizzato la carriera sono basate sul principio dimostrato dal fisico belga) ma purtroppo nel corso del pomeriggio di ieri, l’esimio astrofisico e professore ha accusato un malore dovuto ad una difficoltà respiratoria ed è stato ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma.

Il professor Hawking adesso settantaquattrenne, combatte dall’età di 21 anni con una malattia neuro degenerativa (ELA) che lo avrebbe dovuto uccidere nel corso dei successivi tre anni, ma che al contrario gli ha solo impedito di vivere una vita normale impedendogli di muovere qualsiasi muscolo a parte le guance e gli occhi. Il problema respiratorio, tuttavia, sembra in via di risoluzione e presto Hawking dovrebbe riprendere la sua attività senza troppi problemi.