Referendum Costituzionale, allarme brogli: attenzione alle matite cancellabili

L’atmosfera sul referendum costituzionale si sta facendo incandescente. Le ultime notizie parlano di brogli, di problematiche in alcuni seggi che si stanno svolgendo in queste ore. Parlaimo soprattutto di quello che sta avvenendo a Catania, nel comune di Tremestieri Etneo, in Via Guglielmino. Secondo alcune fonti locali, infatti, le matite utilizzate per il referendum non sarebbero copiative, ma semplici matite cancellabili da chiunque.

matiteLe matite in dotazione sono cancellabili, semplici matite” dice una fonte del luogo. Il fatto sarebbe avvenuto nella locale scuola Dante Alighieri. La denuncia viene dal consigliere del comune di Catania, che sostiene che il fatto “Mi viene riferito da un finanziere di turno nella scuola cui ho chiesto se ieri hanno fatto la prova per verificare che il tratto delle matite fosse indelebile”.

L’episodio è stato denunciato anche ai Carabinieri. Infatti nel corso dei referendum è necessario che vengano utilizzate delle apposite matite, il voto viene ritenuto valido solo se la croce tracciata sulla scheda elettorale viene fatta con questa matita. Non crediate però alla bufala che corre sui Social e che dice di portare con sé una penna al seggio: infatti non si può votare con una penna, il voto è valido solo ed esclusivamente se fatto con la matita copiativa.

Fate quindi molta attenzione a non utilizzare delle matite non indelebili: controllate che il segno fatto con la matita non venga via, e in caso notiate qualcosa che non va ricordate che è vostro diritto farlo presente a coloro che presenziano l’urna. Non è possibile utilizzare matite portate da casa, bisogna usare solamente quelle a disposizione nell’urna di riferimento.
Fate presente ogni tipo di irregolarità che notate nel corso delle votazioni del referendum, ricordate che il fatto che il voto si svolga in modo regolare è diritto di tutti.