USA, sente un rumore e va in soffitta: ci trova il cadavere del nipote scomparso da anni

Una scoperta terrificante quella fatta da una donna di 65 anni di Erie, cittadina della Pennsylvania, USA. La donna, di nome Zanobia Richmond, ha sentito un rumore, come un tonfo, nella soffitta della sua casa e incuriosita ha deciso di salire. Quando è arrivata all’ultimo piano di quella casa, che per anni era rimasto senza alcun ospite, ha fatto una scoperta a dir poco agghiacciante. Sul pavimento c’era il corpo di suo nipote Dyquain Rogers, 21 anni, scomparso da due anni. 

corpoIl ragazzo scomparve il 1 dicembre del 2014: da allora la sua famiglia non ne seppe più nulla. Il giovane aveva ricevuto una chiamata sul telefono, e da lì scomparve. Non si presentò al lavoro, lasciò a casa il cellulare, il portafoglio, ed ogni altro effetto personale. La famiglia aveva denunciato la sua scomparsa qualche giorno più tardi.

Il ragazzo però aveva mostrato segni di malessere, sul suo profilo Facebook aveva scritto “Sto attraversando il periodo più sfortunato della mia vita”. La polizia è sconcertata del ritrovamento del corpo.
Pensiamo si tratti di un suicidio, ma continueremo le indagini fino a quando non avremo una risposta certa” hanno fatto sapere. Ma la famiglia non crede alla tesi del suicidio e vuole risposte più sicure.