Caso David Rossi, la moglie insiste: “David non si è suicidato, non lo avrebbe mai fatto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27

David Rossi non si è suicidato: la moglie dell’ex manager di comunicazione della Mps, Antonella Tognazzi, non si stanca di richiedere verità sulla morte del marito, “precipitato” dalla finestra dell’ufficio della sede di Siena la sera del 6 marzo 2013 in circostanze misteriose. “Mostrandomi una mail, mi fu detto che David erano già due giorni che stava pensando di suicidarsi” ha sostenuto Antonella. “(…)David non era la persona che poteva fare una cosa del genere. Questa mail è stata scritta il 4, la tragedia è successa il 6, e nessuno si è preoccupato di chiamare la famiglia o di allertare le forze dell’ordine; cioè, nessuno ha fatto niente in due giorni” ha sostenuto la donna.

david-rossiLei, come tante altre persone non ha mai creduto all’ipotesi che il marito si fosse gettato dalla finestra. Effettivamente ci sono tante incongruenze nella ricostruzione della dinamica del suicidio: il ritrovamento del corpo in una posizione non consona, la caduta dell’orologio dell’uomo avvenuta qualche minuto dopo quella del copro (una telecamera registrò tutto l’avvenimento), la presenza di ecchimosi sul cadavere, non compatibili sulla caduta, un biglietto di addio che sarebbe stato scritto non da Rossi.

Vogliamo che sia fatta chiarezza sulla morte di quest’uomo archiviata come suicidio e ora nuovamente argomento di indagine per la riapertura del caso. Il problema è che si indaga a distanza di 3 anni e ormai per certi aspetti è tardi“ ha sostenuto Pierangelo Maurizio.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!