I nomi del dopo Renzi: Padoan è il favorito

padoanDopo l’annuncio delle dimissioni da parte di Matteo Renzi, adesso la decisione di scegliere chi guiderà il Paese tocca al capo dello Stato. I nomi in pole sono Pier Carlo Padoan, Piero Grasso e Graziano Delrio. Il ministro dell’economia sembra il favorito per l’incarico. Padoan potrebbe subentrare nel caso in cui si dovessero verificare scenari apocalittici per quanto riguarda l’economia. Se il no affonderà le Borse, destabilizzando lo Spread e influenzando negativamente la partita delle banche allora il naturale rimedio a tutto questo sarebbe un esecutivo diretto dal ministro Padoan. D’altronde l’euro, dopo l’annuncio delle dimissioni di Renzi è caduto in picchiata come non si verificava da marzo del 2015. Ma a Piazza Affari la moneta unica è subito risalita, portandosi a quota 1,06 contro il dollaro ai livelli delle passate sedute.

Quindi se la situazione economica dovesse rimanere stabilire, allora la partita potrebbe giocarsi sulla legge elettorale. Un uomo, come l’attuale presidente del Senato, Piero Grasso, ha un buon rapporto con le opposizioni e questo favorirebbe la creazione della nuova legge elettorale. Inoltre il presidente di Palazzo Madama non è un renziano quindi creerebbe un vantaggio tattico nel Pd: Matteo Renzi si allontanerebbe da Palazzo Chigi per meglio preparare la prossima campagna elettorale.