Sgominata banda del car sharing: rubavano le auto Enjoy per andare al mare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:51

auto-enjoyUna vera e propria banda del car sharing è stata individuata a sgominata nella città di Milano. Dopo aver rotto il vetro delle auto Enjoy, i veicoli di Eni utilizzati a Milano per il car sharing, si introducevano al loro interno disabilitando i sistemi informatici, per prendere il piano controllo dell’automobile. A quel punto la utilizzavano per spostarsi in città, e non solo, gratuitamente. La banda, formata da quattro persone del capoluogo lombardo, è stata però fermata: per loro sono scattati diversi provvedimenti, dai domiciliari al carcere, agli obblighi di firma, dopo aver accertato almeno sei episodi differenti, in un periodo compreso tra giugno e agosto di quest’ anno, di furto aggravato.

Addirittura le forze dell’ordine hanno scoperto che uno dei membri della banda, il 24enne Lorenzo Orlando Impolito già autore in passato di altri furti d’auto, ha usato un’Enjoy rubata per recarsi in vacanza insieme a fidanzata e mamma di lei, per portarle a Marina di Massa, dove il veicolo è stato recuperato anche grazie all’alert della control room della società che viene attivato qualora il mezzo non venga riconsegnato a noleggio ultimato. Oltre ad Impolito, nel gruppo operavano Manuel Massimo Sanfilippo, 24enne residente a Baggio, la sorella di Sanfilippo nonchè fidanzata di Impolito, Giorgia, ed una seconda donna trentenne. Tutti pregiudicati. Sono in tutto sei le auto di car sharing rubate: ma il lavoro del Nucleo operativo dei carabinieri della compagnia Magenta, in collaborazione con la control room di Enjoy, ha messo fine alla loro illecità attività.

Daniele Orlandi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!