Inghilterra: pedofilo di 101 anni sotto processo, ma non andrà in carcere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56

ralphSi è tenuto oggi nel tribunale di Birmingham, non senza qualche imbarazzo per il sistema legislativo britannico, il processo ai danni di Ralph Clarke, ex autotrasportatore in pensione (comprensibile dato i suoi 101 anni) accusato di molestie ed abusi sessuali su minori intercorsi tra i 30 ed i 40 anni fa e mai perseguiti penalmente.

L‘accusa ha presentato documenti che dimostrerebbero fuori di ogni ragionevole dubbio che l’ex camionista si sarebbe macchiato tra il 1974 ed il 1983 di tre abusi di minore, ma l’avvocato della procura ha affermato che nella lista di Clarke potrebbero esserci coinvolti almeno 30 bambini. Nonostante le prove a suo carico Clarke si proclama innocente dinnanzi alla corte, il che porta ad un processo lungo e spezzettato (dato che l’imputato non può sostenere più di 4 ore a seduta per evidenti ragioni d’età) di cui l’accusato non solo potrebbe non vedere la fine ma che anche in caso di accertata colpevolezza non lo vedrebbe scontare una pena detentiva nemmeno di un singolo giorno.

Data l’età avanzata dell’imputato difficilmente una corte lo obbligherà a scontare una pena detentiva in un carcere per via delle sue condizioni di salute, dunque, il processo potrebbe esclusivamente attestare, con estremo ritardo, la sua colpevolezza e consentire alle vittime di ricevere una parziale ricompensa economica per i danni morali subiti in seguito alle molestie.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!