Napoli, salvato neonato: stava per essere gettato nella spazzatura dalla madre

spazzatura1Stava per gettare il suo bambino in un cassonetto della spazzatura. Il neonato è stato salvato prima che la donna compiesse questo atto gravissimo. E’ successo a Napoli in piazza Garibaldi la scorsa notte. La donna, un’ucraina di 37 anni è stata notata dalla polizia mentre si avvicinava al cassonetto della spazzatura con in mano un sacchetto di plastica contenente il bimbo appena partorito. Gli agenti delle forze dell’ordine insospettiti dalle macchie di sangue sul sacchetto di plastica hanno chiesto alla 37 enne il contenuto della busta. La donna avrebbe risposto che si trattava di spazzatura. La Polizia non convinta, ha accertato che il sacchetto conteneva un neonato.

La notizia è stata diffusa dalla Questura di Napoli. Madre e figlio sono adesso ricoverati all’ospedale Loreto Mare. Il neonato è stato sottoposto alle prime cure mediche mentre la donna è piantonata dagli agenti in stato di arresto con l’accusa del reato di tentato infanticidio. La 37 di nazionalità ucraina è stata notata da alcuni passanti in Piazza Garibaldi a Napoli perché sporca di macchie di sangue così sono intervenuti gli uomini dell’ Ufficio Prevenzione Generale che hanno appurato il fatto e salvato il piccolo. La Questura ha dato il via a una colletta per provvedere alle esigenze del bimbo.