Ricoverata in ospedale per un’intossicazione d’acqua

Acqua rubinettoSembra incredibile ma ci si può intossicare anche bevendo troppa acqua. E’ successo a una donna inglese di 59 anni che è stata ricoverata per un’ intossicazione d’acqua. E’ stata portata d’urgenza al King’s College di Londra con livelli di sodio troppo basso nel sangue: condizione che può rivelarsi mortale se non trattata e curata nei tempi giusti e nei modi opportuni. La 59 enne ha cominciato a bere mezza pinta (0,2 litri) di acqua ogni mezz’ora perché il medico le aveva diagnosticato un’infezione del tratto urinario. Con l’intento di fare del bene al suo organismo, la donna ha esagerato con il quantitativo d’acqua ingerito, fino all’intossicazione e al conseguente ricovero.

Appena giunta in ospedale la sua situazione si è aggravata: vomitava continuamente, tremava e aveva difficoltà a parlare. Casi simili si sono verificati in persone che fanno un’ intensa attività  sportiva oppure a chi fa uso di sostanze stupefacenti come l’ ecstasy che possono provocare una sete eccessiva. Le persone con un livello di sodio molto basso nell ‘organismo hanno un tasso di mortalità del 30 %. Adesso gli studiosi e i medici si interrogano sulle quantità giuste d’acqua da ingerire, tenendo conto che i soli fattori indicativi sono mantenersi ben idratati e il colore chiaro delle urine.