Aleppo, le truppe di Assad vicine alla riconquista definitiva

aleppoOrmai l’avanzata delle truppe di Assad è inarrestabile. Aleppo sta per essere completamente riconquistata dalle milizie del leader siriano, che hanno ormai ripreso quasi interamente il controllo della città strappandola dalle mani dei ribelli. Imilitari governativi, infatti, avanzano rapidamente nella parte est della città, circa 45 chilometri quadrati, caduta nelle loro mani all’80 per cento: a riferirlo è l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Secondo quanto riportato dall’Osservatorio, le truppe di Assad sarebbero riuscite a riprendere il dominio anche della città vecchia, dopo aver riconquistato i quartieri più importanti di Aleppo: Karm al-Dada, Karm al-Qatirji, al-Shaar, al-Marjeh e al-Sheikh Lutfi.

Sotto il controllo dei ribelli dovrebbe essere rimasta solo una piccola porzione nella zona sud-est della città. Damasco respinge il cessate il fuoco: al contrario, Assad vuole proseguire nei bombardamenti ora che sente la vittoria molto vicina. Il leader siriano vuole continuare ad avanzare nonostante le stragi di civili, che stanno trasformando Aleppo “in un gigantesco cimitero”, come sottolineato dall’ONU.

Anche un consigliere militare russo, il colonnello Ruslan Galitsky, è morto per le ferite riportate durante gli scontri dei giorni scorsi: è la terza vittima russa in una settimana, dopo la morte di due infermiere per un attacco con razzi all’ospedale da campo di Aleppo.