Donna trovata morta nella cava, ad ucciderla un colpo di pistola alla testa

cernuscoE’ stato un colpo di pistola alla testa ad uccidere Gabriella Fabbiano, la 43enne trovata cadavere lunedì pomeriggio nel laghetto di una cava a Cernusco sul Naviglio (Milano). Il proiettile è stato esploso dietro l’orecchio destro della donna e le ha fracassato il cranio.

Per questo, gli inquirenti sostengono che la donna era stata probabilmente già uccisa prima di essere gettata nella cava dove poi è stata ritrovata avvolta in un telo di plastica, legato in tre punti con delle cinghie da tapparella.

Le forze dell’ordine stanno cercando di risalire alle ultime frequentazioni (tra cui quelle sentimentali) di Gabriella Fabbiano: tra le piste al vaglio, infatti, c’è anche quella passionale. Negli ultimi mesi, infatti, sembra che Gabriella – che aveva alle spalle un vecchio matrimonio fallito – avesse avuto relazioni con alcuni uomini. I carabinieri hanno infatti già notificato un avviso di garanzia emesso dalla procura di Milano nei confronti di Mario Marcone, l’ultimo compagno di Gabriella Fabbiano. L’uomo è un operatore ecologico di 42 anni, è nato a San Severo (Foggia) ma vive a Pioltello (Milano). Si ipotizza che dietro l’omicidio della donna possano esserci attriti proprio con il Marcone, nel cui appartamento gli agenti hanno rinvenuto elementi molto utili per le indagini.