Clamorosa rivelazione della Cia: “La Russia ha fatto vincere Trump”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:54

trump-putin-pointAd un mese dalla discussa elezione di Donald Trump come quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti d’America, la campagna elettorale che ha portato il Tycoon a sedere nello studio ovale continua a fare discutere. Proprio oggi il ‘Washington Post‘ ha pubblicato un articolo dove viene illustrato un dossier della Cia (servizi segreti americani) che dimostrerebbe l’aiuto del governo russo nella campagna elettorale di Trump.

Grave l’accusa mossa al neo presidente, nel dossier ci sarebbero prove che dimostrano come alcuni esponenti del governo russo abbiano fornito dati privati e le mail del partito democratico e di John Podesta (leader della campagna di Hillary Clinton) in particolare a wikileaks per danneggiarli agli occhi dell’opinione pubblica. Questa ingerenza avrebbe avuto un discreto peso sulle elezioni presidenziali falsandone il risultato finale e aprendo a scenari foschi a dir poco, inoltre, il fatto che il sito d’informazione russo più conosciuto del mondo e scritto interamente in inglese, il ‘Russian Time‘, non faccia alcun riferimento alla vicenda fa supporre che sia stato richiesto il silenzio stampa a riguardo (di solito i servizi segreti russi hanno degli uomini addetti a rispondere a tali accuse e dimostrare l’assoluta innocenza) .

Ma se gli elettori ed i politici del partito democratico gridano allo scandalo, lo staff del neo presidente ricusa le conclusioni della Cia con una nota ufficiale non firmata che viene riportata anche dal ‘Sole 24 ore‘: “Non saranno gli stessi che dissero che Saddam Hussein aveva armi di distruzione di massa?”. Nei prossimi mesi si profila un duro scontro tra i vertici della Cia ed il presidente eletto, il rapporto verrà formalizzato il prossimo 20 gennaio e nel caso ci fossero conferme su quanto scoperto, Trump dovrà risponderne davanti al popolo americano ed al mondo intero.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!