Due attacchi cardiaci, tre ore di operazione per Albano: “Ma ora sto bene”

albanocarrisiUn’operazione di tre ore in semi sedazione. E’ dovuto finire sotto i ferri il noto cantautore italiano Albano Carrisi, che è stato colpito da due attacchi cardiaci all’Auditorium di via della Conciliazione a Roma mentre sul palco stava svolgendo le prove del Concerto di Natale.

A raccontarlo è stato lo stesso Albano al settimanale Oggi, che ha anticipato la notizia sul proprio sito. “Il primo è stato alle 18, poi un altro. Alle 20 ho ceduto e mi sono fatto portare in ospedale – ha detto Albano, che ha poi voluto rassicurare tutti sulle attuali condizioni di salute – Ora sto bene”.

Anche dopo due attacchi cardiaci in poche ore – che lo hanno convinto a recarsi in ospedale – Albano non ha perso il buonumore. “Nella notte mi hanno operato. Tre ore di intervento, in semi sedazione. Sentivo tutto quello che dicevano e mi sono morso la lingua: mi veniva da fare battute ma poi ho pensato fosse meglio non distrarli”.

E ora il cantautore è già proiettato a ricominciare pienamente la vita normale. “Se va bene, in un paio di giorni sono fuori. Anche perché ho tante di quelle cose da fare! Tanto lassù non mi vogliono – ha scherzato ancora Albano – Resterò quaggiù a lungo”.