Crisi di Governo, ormai è certo: incarico a Gentiloni. Mattarella lo convoca alle 12:30

gentiloniOrmai non sembrano esserci più dubbi: il prossimo presidente del Consiglio sarà Paolo Gentiloni. Il ministro degli Esteri uscente succederà a Matteo Renzi dopo che l’ex premier ha rassegnato le dimissioni in seguito al risultato del referendum sulla riforma costituzionale, che ha visto prevalere il NO con una percentuale vicina al 60% dei votanti.

Gentiloni è stato convocato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per le 12:30. Gentiloni salirà al Colle, dove gli verrà formalizzato l’incarico.

“Il Paese ha bisogno di un governo in tempi brevi, perchè ci sono scadenze e impegni da rispettare, sul piano interno, europeo e internazionale”, ha sottolineato il Capo dello Stato dopo aver svolto le consultazioni di rito con tutti i gruppi parlamentari, il presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente della Camera Laura Boldrini e l’ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Giovedì 15, infatti, è previsto il Consiglio Europeo e Mattarella vuole un governo insediato e con pieni poteri.

Gentiloni, renziano di ferro ma decisamente differente come approccio e carattere rispetto all’ex premier, è chiamato alla prova della fiducia in Parlamento: non dovrebbero esserci problemi, dato che la maggioranza che sosteneva Renzi dovrebbe restare immutata anche con Gentiloni. L’obiettivo è arrivare ad una nuova legge elettorale, per poi tornare al voto, probabilmente entro giugno.