Somalia, attentato a Mogadiscio: almeno 29 morti

mogadiscioVentinove persone sono rimaste uccise nell’attentato messo a segno contro un complesso della polizia vicino al porto di Mogadiscio, in Somalia. L’assalto avrebbe causato anche il ferimento di almeno 50 persone. A riferirlo è stata la polizia somala, insieme alle testimonianze di alcuni civili presenti, all’agenzia DPA.

L’assalto sarebbe stato realizzato dal gruppo militante estremista di al-Shabaab, che ha rivendicato la responsabilità dell’attacco dalla propria stazione radio, Radio Andalus.

Tra le vittime dell’attentato ci sarebbero almeno cinque ufficiali di polizia, mentre la maggior parte delle persone rimaste ferite sono civili. Come sottolineato dalla polizia, il bilancio di morti e feriti non è da considerarsi definitivo: secondo le forze dell’ordine il numero è destinato ad aumentare nelle prossime ore.

Come hanno riferito alcuni testimoni, l’attentatore ha guidato un furgone imbottito di esplosivo verso la stazione di polizia e un checkpoint di sicurezza.

L’esplosione ha gravemente danneggiato l’edificio: a riferirlo è stato il funzionario della polizia somala, Ahmed Dhashane. La polizia ha inoltre detto che la situazione è attualmente sotto controllo. “La zona è stata circondata dalle forze di sicurezza somale e le truppe dell’Unione Africana”, ha detto il portavoce delle forze di sicurezza Abdikamil Shukri Ma’alin.

L’attentato ha provocato la morte di 29 persone e almeno 50 feriti, ma come riferito dalla polizia somala il bilancio è destinato a peggiorare nelle prossime ore.