Autocisterna esplode in autostrada, almeno 40 le vittime

L’Africa continua a macchiarsi di sangue, in questi giorni terribili: stavolta siamo in Kenya, dove una autocisterna piena di gas è esplosa all’altezza di Naivasha (una località a nord-ovest del Paese, sopra la capitale Nairobi). Le autorità locali hanno dichiarato che le vittime di questo drammatico incidente sono quaranta, ma il bilancio sarebbe destinato ad aumentare nelle prossime ore.

kenya-autocisterna-324Nelle ultime ore, la Croce Rossa locale ha dichiarato che l’autista del mezzo avrebbe perso il controllo del veicolo e quindi si sarebbe scontrato con un impreciso numero di automobili; a quel punto, l’impatto è stato così violento da incendiare la cisterna. Poi l’esplosione fatale. Gli schianti che sono avvenuti sarebbero stati uno successivo all’altro; i testimoni oculari hanno raccontato ai media del Kenya che molti feriti più gravi sono stati immediatamente trasportati all’ospedale della capitale, altri in quelli più limitrofi.

Alcune dichiarazioni della polizia del luogo lascerebbero presumere che il veicolo sia sbandato a causa di una profonda buca presente sulla autostrada, che è molto trafficata, in quanto collega il Kenya ai Paesi vicini: Congo, Sud Sudan, Ruanda ed Uganda, per esempio. Le indagini delle autorità stanno lavorando alla ricerca di eventuali maggiori responsabilità.