L’allarme degli esperti: la diga di Mosul è all’orlo del collasso, a rischio sette milioni di persone

La diga di Mosul è sull’orlo del collasso, e potrebbe crollare da un momento all’altro con conseguenze che potrebbero davvero essere disastrose. L’allarme arriva dagli esperti: il rischio di un crollo è “serio e senza precedenti” e un evento del genere potrebbe creare delle onde alte fino a 24 metri, causando anche delle conseguenze pericolose per le sette milioni di persone che vivono sotto la diga o comunque nei territori che si trovano nei dintorni.

mosul-digaInoltre per qualche tempo la diga era rimasta sotto il controllo dello Stato Islamico, e questo non aveva certo favorito i controlli sulla sicurezza di questa imponente costruzione che adesso minaccia milioni di vite in Iraq. La Diga di Mosul, secondo gli esperti, è una delle più pericolose di tutto il mondo. Esiste dagli anni ’80 ed è composta con materiali pericolosi, costruita inoltre su terreni calcarei e su dei minerali che a contatto con l’acqua potrebbero dissolversi e causare quindi un disastro di dimensioni epocali. Eppure nessuno sembra disposto ad intervenire.

Negli ultimi 18 mesi la diga è rimasta sotto controllo di soldati curdi ed italiani, mentre gli ingegneri cercavano di trovare un modo per salvare la diga dall’imminente distruzione. Per gli scienziati, i ripari usati come contenimento potrebbero non essere sufficienti a lungo. “E’ solo questione di tempo” ha detto un professore della Lulea University. Il cedimento, sostiene, sarebbe peggio di quello di una bomba atomica per questo stato.