Messico, il Colima riprende ad eruttare. Ed è paura

Colima eruzioneIl Colima (tra i vulcani più attivi del continente americano, situato in Messico ed altro 3839 metri) ha dato vita ad una spettacolare eruzione tra venerdì e sabato, con fontane di lava e colonne di fumo di un chilometro di lunghezza: già ad ottobre un’altra eruzione aveva costretto 300 persone all’evacuazione, mentre adesso la Protezione Civile messicana ha stabilito in questa occasione di allungare la ‘zona rossa’ di 12 chilometri sul lato della montagna maggiormente interessato dall’eruzione e di 8 chilometri nelle altre aree.

Ma non è questa l’unica misura adottata dalla Protezione Civile: l’ente messicano raccomanda infatti di evitare qualunque spostamento vicino al vulcano (qualora si fosse obbligati, viene suggerito di tapparsi naso e bocca) e a chi vive ai piedi della montagna viene chiesto di tenere finestre e porte chiuse, di coprire le riserve d’acqua, evitare di guidare se possibile. Ancor maggiore prudenza per chi soffre di problemi respiratori.

Di seguito, vi proponiamo il video del timeplapse di un’altra forte eruzione, avvenuta a febbraio: