Messico: senatrice Guevara aggredita perché guidava un Harley

guevaraQuello che sembrava un classico incidente stradale si è trasformato in una brutale aggressione motivata dal becero sessismo. L’episodio si è verificato in Messico, a Valle del Bravo City (circa 150 km a sud della capitale, Città del Messico), la senatrice Ana Gabriela Guevara in sella alla sua Harley si immette su una super strada e subito dopo viene colpita da un suv guidato da un uomo con a bordo quattro persone.

La motociclista scende dalla moto per discutere del sinistro, data la dinamica del sinistro aveva diritto ad un corposo risarcimento sia per i danni alla moto che per quelli fisici, ma il conducente del suv non sembra intento a mettersi d’accordo e comincia una lite basata su insulti sessisti, la senatrice minaccia di chiamare le forze dell’ordine e in quell’istante i passeggeri scendono per dare manforte al loro amico. La Guevara, spaventata prende il telefono ma non fa in tempo a chiamare aiuto, gli uomini infatti la buttano a terra e la cominciano a colpire fino a lasciarla priva di sensi sull’asfalto.

La Guevara portata successivamente in ospedale è riuscita a sopravvivere all’assalto senza ripercussioni gravi e chiede adesso giustizia per quanto subito da lei e per quanto potrebbero o hanno subito altre donne nella sua situazione, dalle sue dichiarazioni risulta chiaro che l’incidente è stato causato di proposito e dettato dal sessismo: “Quando ho chiesto loro di fermare l’auto per chiamare la compagnia di assicurazione, quattro uomini sono scesi dalla macchina e hanno iniziato a picchiarmi con violenza, insultandomi perché sono una donna in sella a una moto”.