Amatrice ed Accumoli, la terra trema ancora: scossa da 3.8 di magnitudo

amatriceLa terra non ha smesso di tremare per tutta la notte nell’area colpita da due devastanti sismi gli scorsi 24 agosto e 30 ottobre (con due scosse rispettivamente da 6 e 6.5 di magnitudo): più di un momento di paura per la popolazione, già fiaccata da uno sciame sismico che non pare intenzionato a interrompersi.

Alle 4.54 è stata rilevata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 nell’area tra Amatrice ed Accumoli, in provicina di Rieti: l’area, già colpita dal sisma del 24 agosto, è stata colpita da un sisma di magnitudo inferiore, ma comunque abbastanza alta da spaventare la già traumatizzata popolazione. La scosssa ha avuto ipocentro a 7 km di profondità ed epicentro 2 km da Amatrice e 7 da Accumoli. Nessun nuovo danno rilevato.

In precedenza, sono state rilevate ben 10 altre scosse con magnitudo superiore a 2 di magnitudo: i fenomeni più intensi (2.7 di magnitudo) sono stati quelli delle ore 4.09 e 4.26 con epicentro Fiordimonte, in provincia di Macerata.