Terremoto: ancora scosse di forte intensità a Macerata

sismografo-macerataL’INGV ha diffuso i dati riguardanti la situazione dei sismi in Italia evidenziando come a partire dalle 20:00 di ieri le più forti siano state registrate nella zona di Macerata. Alle due scosse registrate ieri si sono poi aggiunte quelle di stamane tutte con magnitudo superiore a 3.0, il terremoto è stato avvertito anche a Roma ed i cittadini di Macerata sono tornati a temere per la propria vita.

Purtroppo il timore è che ci si trovi di fronte ad un ennesimo sciame sismico che potrebbe portare a scosse di intensità superiore ed ulteriori danni, poche ore fa infatti due scosse molto ravvicinate tra loro hanno sono state registrate nuovamente nelle Marche con epicentro proprio a Macerata: la prima scossa è stata registrata alle 14:37 con magnitudo 3.4 ed ipocentro a 8 km di profondità, la seconda, registrata qualche minuto più tardi (14:40) con intensità ancora maggiore (3.7 scala richter) ed ipocentro a 10 km di profondità.

Per il momento non sono giunte notizie di danni ad edifici o persone, ma la zona è sotto costante rischio sismico (l’ultima scossa è delle 15:00 anche se di magnitudo 2.2) e la protezione civile è stata allertata nel caso lo sciame sismico dovesse continuare a manifestarsi con scosse di pari entità o addirittura superiore nelle prossime ore.