Elezioni USA? Per la NBC sono state “hackerate” da Putin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:36

putintrumpNon ritratta, anzi, rincara la dose l’intelligence americana in merito alle ultime elezioni presidenziali, che si sono svolte lo scorso 8 novembre e hanno visto la vittoria del candidato repubblicano Donald Trump, che ha sconfitto la rivale democratica Hillary Clinton.

Secondo l’intelligence USA, ci sarebbe stata un’intromissione della Russia nel voto. Non solo: l’artefice (“con un alto grado di certezza”, ndr) sarebbe stato addirittura lo stesso leader russo, Vladimir Putin, come conferma l’emittente NBC che riporta alcune fonti dei servizi segreti.

Dalle prove raccolte dall’indagine portata avanti dall’intelligence statunitense, sarebbe venuto fuori che Putin avrebbe personalmente indicato come far trapelare e utilizzare il materiale hackerato al partito democratico.

Un’ipotesi che viene sostanzialmente avallata dalla Cia, che ritiene plausibile l’intervento diretto del leader russo. Ipotesi invece non confermata dall’FBI e da altre agenzie di sicurezza.

D’altronde, la stessa Hillary Clinton in campagna elettorale si era esposta accusando la Russia del cyber-attacco subito dai server del Democratic National Committee lo scorso luglio. “Sappiamo che i servizi di intelligence russi hanno hackerato i computer del Democratic National Committee e sappiamo che hanno organizzato la diffusione di gran parte di quelle mail – tuonò la Clinton – E sappiamo anche che Donald Trump ha mostrato un molto preoccupante sostegno nei confronti di Putin”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!