Oscar: Fuocoammare fuori dalla shortlist finale per miglior film straniero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26

Ormai manca solo l’ufficialità: Fuocoammare non sarà incluso nella shortlist di nove titoli candidati agli Oscar fuocoammarecome miglior film in lingua non inglese. A comunicare la decisione dell’Academy sono, per ora, soltanto voci ufficiose, ma il sospetto è che fra poche ore, quando verrà resa nota la lista, se ne avrà la conferma definitiva.

Eppure il film di Gianfranco Rosi era entrato, seppur dalla porta di servizio, nell’ultima fase del premio più importante della cinematografia mondiale. Quando venne proposto come papabile, infatti, fu lo stesso Paolo Sorrentino, ormai vero e proprio guru del cinema nostrano da quando è stato incoronato dall’Oscar per La grande bellezza, a suscitare qualche dubbio in merito. La querelle verteva infatti attorno al nodo, affatto marginale per gli addetti ai lavori, di quanto fosse appropriato inserire un documentario all’interno della lista finale destinata agli Oscar. Secondo Sorrentino infatti, i seimila membri dell’Accademy designati alle votazioni si sarebbero aspettati di vedere un vero e proprio film, e non un documentario, con tanto di attori, trame, rappresentazioni e via dicendo. E gli altri film inseriti nella lista sono, in effetti, prodotti di questo genere. Parliamo di film come A man called Ove (già Gran Premio della Giuria a Cannes), The Salesman ( di Asghar Farhadi), La mia vita di Zucchina (cartone animato di Claude Barras), The King’s Choise Paradise (del norvegese Erik Poppe), Land of mine (di Martin Zandvliet). Spazio anche a titoli come Vi presento Toni Ermann (della tedesca Maren Ade, già vincitore agli Efa dei primi cinque premi principali), e Paradise (del maestro russo Andrei Konchalovsky).

Intanto consola pensare che, almeno agli European Film Awards, il giudizio della giuria è stato meno intransigente ed il film di Rosi ha stravinto con tanto di ovazione del pubblico. Stessa sorte toccata anche alla Berlinale. Ma in America, a quanto pare, sembrano essere di tutt’altro parere.

 

Giuseppe Caretta

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!