18 Dicembre 2016: si festeggia San Graziano di Tours

Il 18 Dicembre il Calendario Martiriologo Romano ricorda San Graziano vescovo di Tours.

Venerato come santo dalla Chiesa Cattolica, Graziano nacque nel III secolo a Roma e fu il primo vescovo della chiesa di Tours.

Nella Historia Francorum di San Gregorio di Tours è riportato che intorno all’anno 250, dopo le persecuzioni di Marco Aurelio e Settimio Severo, Papa San Fabiano inviò da Roma sette vescovi, con a capo San Dionigi di Parigi, per evangelizzare la Gallia.

Tra loro vi era anche Gaziano o Catianus. Questi si fermò nella Gallia lugdunense e predicò la fede cristiana per 50 anni circa, fondando la diocesi di Tours.

All’inizio incontrò l’ostilità dei locali, pertanto era costretto a celebrare messa nelle catacombe.

Quando morì, tra il 301 e il 307, fu sepolto in un cimitero cristiano che sorgeva nei pressi della città, dopodiché, circa un secolo dopo, il terzo vescovo di Tours, San Martino, fece trasferire le sue spoglie nella chiesa di San Lidorio dove, sul sepolcro del santo, venne eretta una cappella.

Più tardi, su questo monumento funebre fu edificata l’attuale cattedrale di Tours, in origine dedicata a San Maurizio e, a partire dal 1357, a San Graziano; per tale ragione viene soprannominata “La Gatianne”.

Nel 1562 le reliquie di San Graziano furono arse dagli Ugonotti insieme a quelle di altri santi; ciò che ne rimane è attualmente custodito nella Chiesa di Nostra Signora di Tour, la cattedrale della città.

MDM