Bari, banda assalta centro scommesse: arrestati tre minorenni. Ricercato un complice

Hanno tra i 15 e i 20 anni, gli autori di una rapina a mano armata avvenuta a Bari presso una sala scommesse carabinieri1situata in via Napoli. Un vero e proprio assalto in stile action movie, con i giovani rapinatori che irrompono nel centro scommesse armi in pugno e col viso travisato dai passamontagna.

Una manciata di minuti, tanto è servito loro per farsi consegnare dagli operatori l’intero incasso della giornata. Un bottino da 4.700 euro. Poi, una volta arraffato il maltolto, i quattro si sono dileguati per le vie semi deserte della città. Era da poco passata la mezzanotte. I militari dell’Arma dei Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno visionato i filmati delle telecamere di videosorveglianza ed hanno immediatamente identificato i componenti della banda, tra l’altro già noti alle forze dell’ordine. Il più giovane del gruppo, un ragazzo di 15 anni, è stato raggiunto presso la sua abitazione mentre per altri due, un 17enne ed un 20enne, l’arresto è scattato dopo che, ad un primo interrogatorio, avevano dato versioni contraddittorie dell’accaduto. Un quarto complice, un giovane di 16 anni, è ancora ricercato.

E’ lui, sostengono gli inquirenti, a detenere la refurtiva e le armi utilizzate per compiere la rapina. Al momento i tre arrestati sono stati condotti in carcere e nell’istituto minorile Fornelli mentre ci si chiede com’è possibile che, ragazzi così giovani, possano già aver intrapreso la carriera criminale.

 

G.c.