Rifiuta prestazione sessuale, pensionato aggredito nel centro benessere

centrobenessereSi era recato in un centro benessere per trovare sollievo ai frequenti dolori alla schiena che lo affliggevano, ma si è ritrovato sequestrato per quasi un’ora. 

E’ quanto accaduto ad un pensionato di 60 anni di Varese, che si era rivolto al centro benessere per risolvere i problemi alla schiena che gli procuravano diversi dolori. Ma una volta giunto nell’esercizio di Busto Arsizio, all’uomo è stata proposta una prestazione sessuale da parte della massaggiatrice.

Il rifiuto da parte del pensionato ha scatenato l’ira di tutto il personale dell’attività, che si è ferocemente scagliato contro il sessantenne. Le urla dell’anziano sono state udite da una persona che ha immediatamente avvertito i carabinieri. Fortunatamente, l’intervento delle forze dell’ordine è stato provvidenziale per salvare l’uomo dalle grinfie del personale del centro benessere.

Dopo il rifiuto, l’uomo è stato minacciato e percosso dalla direttrice del centro, intimidito dal titolare armato di un martello e infine chiuso a chiave in un locale privo di finestre.

I carabinieri hanno anche provveduto a sequestrare le mutandine di carta che la massaggiatrice voleva far indossare al malcapitato e il martello utilizzato per minacciare il 60enne. I tre aggressori – la direttrice del centro, il proprietario e la massaggiatrice – sono cinesi dai 40 ai 45 anni, tutti con regolare permesso di soggiorno. L’uomo ha sporto denuncia.