Blackpool, uomo arrestato per decorazioni offensive

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:02

ad_229726620-e1482319983411 Avete mai pensato girando per le strade che alcune decorazioni natalizie possano essere offensive per il buon gusto e che vorreste quindi fare in modo che i proprietari fossero obbligati a toglierli per pubblica decenza pena il carcere? Da oggi questa vostra fantasia potrebbe divenire realtà, a Blackpool (Inghilterra), Steve Mc Gawley è stato il primo uomo ad essere arrestato per aver messo su delle decorazioni natalizie che offendevano il buon gusto della comunità.

Ovviamente non si tratta di una babbo natale gigante corredato da slitta e renne (per quanto brutte non possono essere considerate offensive) ma di qualcosa di decisamente più eccentrico ed inusuale, l’uomo con le luci aveva raffigurato un grosso pene e accanto alla figura aveva scritto “Cunt” che letteralmente sta ad indicare l’organo riproduttivo femminile ma che nel suo utilizzo idiomatico è un insulto “P…a“, probabilmente rivolto ad un ex fidanzata.

Mc Gawley è stato avvisato dal vicinato di rimuovere la decorazione, ma lui non ne ha voluto sapere, così sono stati mandati a casa sua gli ufficiali di polizia che gli hanno intimato di togliere la decorazione, pena appunto la custodia cautelare, l’uomo si è rifiutato e gli agenti lo hanno prima portato in carcere e poi costretto a sostituire la decorazione con delle scuse. Adesso invece della figura sconci e della parolaccia se andate di fronte alla casa di Mc Gawley troverete una campana e la scritta “Mi dispiace“.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!