Tragedia in Messico: esplode mercato fuochi d’artificio. 29 morti e 72 dispersi

maxresdefault-9Trecento banchetti, chioschi e negozi distrutti. 29 morti e 72 dispersi. Oltre un centinaio di feriti. Si apre con questi numeri da capogiro la tragedia avvenuta nella cittadina di Tultepec, a 50 chilometri nord da Città del Messico, dove un mercato di fuochi d’artificio è andato a fuoco innescando un incendio che ha devastato l’intera zona.

Una conta dei danni che pare un bollettino bellico, con immagini mandate in onda dalle tv locali che documentavano in diretta il tragico evento. Tante le donne e i bambini rimasti imprigionati tra scoppi di petardi ed esplosioni pirotecniche. Secondo la polizia ed i vigili del fuoco, che hanno impiegato più di tre ore per domare le fiamme, di quella che era definita “la mecca dei giochi pirotecnici” è rimasto ben poco. Come ha confermato lo stesso responsabile nazionale della Protezione Civile, Luis Felipe Puente, “il mercato non c’è più”.

Impossibile nascondere che in questi giorni di festività il mercato, vero e proprio centro dell’economia locale, era stracolmo di gente accorsa appositamente per gli acquisti pre natalizia mentre suonano quasi grottesche le parole del presidente del mercato, German Galicia, il quale appena qualche giorno fà, in occasione della festa della vergine di Guadalupe (il 12 dicembre, ndr) aveva garantito sull’affidabilità delle norme di sicurezza del mercato.

Ancora da accertare le cause della tragedia.

In coda il video trasmesso dalle televisioni messicane:

G.c.