22 Dicembre 2016: si venera San Flaviano martire

Il 22 Dicembre la Chiesa Cattolica festeggia San Flaviano martire.

Secondo la tradizione cristiana Flaviano era un patrizio romano, marito di Santa Dafrosa e padre delle sante Bibiana e Demetria che, avendo confessato la sua fede in Cristo, era stato condannato ai lavori forzati presso una località identificata talora con Civitavecchia, talora con Acquapendente o Montefiascone, di cui è il santo patrono.

In questa cittadina del Lazio il culto di San Flaviano è ben documentato e profondamente sentito, ma non è mai stato esteso ufficialmente alla Chiesa universale, tant’è che il nome di questo santo non appare in nessun antico martiriologo.

Quando l’imperatore Giuliano, detto l’Apostata, riprese a perseguitare i Cristiani, Flaviano fu costretto a lasciare la sua carica di prefetto.

Sorpreso a seppellire i martiri Prisco, Priscilliano e Benedetto, Flaviano venne bollato a fuoco sul volto con il marchio degli schiavi ed esiliato ad Aquas Taurinas, dove subì il martirio, il 22 dicembre 361.

Le sue reliquie sono conservate in parte nella cattedrale di Montefiascone, ma la maggior parte di esse è oggetto di adorazione nell’edificio a lui intitolato, l’antichissima chiesa di San Flaviano, costituita di due strutture sovrapposte, inizialmente dedicata a Santa Maria.

Le reliquie di San Flaviano si trovano sotto l’altare, in un’urna di marmo.

MDM