Brescia, si finge dentista per guadagnare di più: denunciato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

54 anni e nessuna laurea, ma esercitava regolarmente la professione di dentista: succede ad Artogne, comune della Valle Camonica, in provincia della città di Brescia. L’uomo, P.O.E., ha eseguito per ben due anni tutte le operazioni tipiche della professione odontoiatrica, complesse o semplici che fossero (otturazioni, protesi dentarie, estrazioni): eppure, non possedeva alcuna abilitazione, titolo o riconoscimento.

dentistaHa deciso di mettersi in proprio dopo aver lavorato per anni all’interno di uno studio dentistico privato, spacciandosi per un professionista laureato. Il vantaggio? Un guadagno monetario più che doppio rispetto al precedente. A scoprire la vicenda è stata un’operazione complessa dei carabinieri e della guardia di Finanza, che ha dichiarato: “(l’uomo, nda) operava senza rispettare le più elementari norme a tutela della salute del paziente, ma le persone che si sdraiavano sulla sua poltrona non si sarebbero mai accorte della truffa”.

Sono state le forze dell’ordine di Pisogne a scoprire e denunciare il reato: i finanzieri di Brescia, infatti, hanno correttamente ricostruito tutti i dati ed hanno scoperto che lo studio del medico falso, situato ad Artogne, era intasato ad un’altra persona. La denuncia ufficiale è di esercizio abusivo della professione medica.